- 4 -

Presidenza

Sono presidente, dell` Associazione dei Benefattori di Sant`ANNA di Cantalupo dal 1997, e sono portato a dire che gia negli anni 75- 95,mostrava segni di stanchezza, la situazione era divenuta quindi stagnante , e correva molto malcontento tra i paesani, sembrava che si fosse inceppato il meccanismo della motivazione . Però tra i soliti brontoloni, nessuno aveva il coraggio di impugnare la situazione, forse perche` non c`erano le regole giuste, per presiederla .Dunque all`Assemblea Generale del 1996 il sottoscritto, ( Bambino Gianfrancesco) proponeva , un nuovo Statuto, l` idea fu raccolta dalla maggioranza dei presenti (30 persone) cosi che con un gruppo di 5 persone piu` volenterose ci mettevano a lavorare molto seri. Abbiamo fatto un censimento, cercando di contattare il piu` possibile i nostri paesani, inviandogli un formulario da riempire per iscritto e che noi ritenavamo molto importante per il benessere dell`associazione e del buon proseguimento nelle attivita .E che quasi il 96% ha risposto dandoci la loro opinione. Praticamente cosi si poteva lavorare piu` sicuri e senza fraintesi, perche` guidati da certe linee di desiderio comune. Ma dove bisognava iniziare ! Certamente dovevamo rimontare il morale dei compaesani, ma, soprattutto volevamo Anche stimolare l`Orgoglio di appartenenza. E per iniziare bene, siamo tornati alle fondamenta , la prima innovazione e` stata quella di ringraziare i piu` anziani della nostra Associazione ,riaccendere quel fuoco che era sepolto sotto le ceneri da tanto tempo ma non spento del tutto,ringraziarli perche` furono loro che buttarono le basi di questa Associazione ,e quindi bisognava organizzare per loro qualcosa, anche perche` molti di loro non venivano piu` ai banchetti , e quindi non si incontravano piu`fra di loro ! Organizzammo cosi una giornata che chiamammo PENSIERO D`AUTUNNO , quindi solo per quelli della terza eta` e loro accompagnatori! Poi immediatamente bisognava avvicinare i piu` piccoli, dalla piu` tenera eta` possibile, cosi l`occasione del babbo Natale ci sembrò la piu` propizia, e che tuttora ancora attira genitori e bambini fino a verso l`eta` di 13-15 anni, poi con lo scopo di ringiovanire un po` anche il comitato dell` Associazioe abbiamo organizzato, oltre alla solita festa padronale, giornate di golf, giornate di bowling, tornei di bocce,campionati di pallone, car wash, spaghettate, tutte queste occasioni per raccogliere fondi devolute poi, a beneficio di Ospedali per le varie ricerche. Molte di queste attivita` però è merito del GGC. ( Gruppo Giovanile Cantalupese ) diretto da Carmelina Tiberio,Sandra Mignacca,nipote del defunto Pasqualino Peccia anche da Tania Di Re, nipote del defunto Michele Di Re, tutte queste attivita non sono durate a lungo comunque. Mentre per la massa dei Cantalupesi Oramai giunti ad una eta` piu matura bisognava trovare altro, e ci siamo accorti che anche qui qualcosa mancava , mancava una componente molto importante per l`associazione stessa cioè l”Associazione si reggeva solamente sul comitato di turno, non aveva membri. Instaurammo cosi un tesseramento annuo o anche a vita per chi lo desiderava.Cosa che ci avrebbe garantito una certa solidità come entità sociale e che almeno non si tenessero piu Assemblee Generali di 25- 35 persone. Anche questo è stato un successo contiamo piu di 100 membri a vita e una settantina di membri che annualmente rinnovano la tessera !