- 9 -

Scritta nel lontano 1999     
                            
RESISTERE  ALL`INCERTEZZA.

Un  lontano  giorno della  mia  gioventu`
Lasciai  addormentati su di una  dolce  collina
tutti  i  miei  sogni, e partii per il nuovo mondo
alla  ricerca di una vita  piu degna da vivere !
Onde  vano sarebbe e che alcuno sperasse
di  ritornare  se il vento l’avesse sviato.
Una volta  li  giunto con grande meraviglia
Dall’ incertezza  dei miei  ideali
che tutto  ciò potesse  essere vero
mi  sembrava  veramente  vivere  la  vita
da  sogni, le case molto  accoglienti,
le strade e i marciapiedi da perder la vista
infiniti spazi  davanti per la conquista.
non più la sera dopo una  giornata dura
andare alla fontana per attingere  acqua fresca,
che bello  bere al rubinetto a grandi  sorsi
senza pero  spegnere  la sete,
non piu, levarsi il mattino e andare in campagna,
ma solamente prepararsi per prendere il  tramvia 
ho trovato molti parenti ma non ho più compagni
una vita  tutta da  ripensare !
Da  quel  giorno, tanto  tempo  è passato
e ormai  che  il giorno  cede  alla  sera
sarebbe  quasi  l’ora  di  tornare  alle  radici
prima  che si  svegliano, e  non  mi trovano piu,
penso che non sarebbe giusto  che  si preoccupassero di mè
cosi  che  alle  migliaia  di  abitanti  del  mio  cuore
regalo il  bel  tempo  che  abbiamo  trascorso insieme
senza  interessi ne pretesti, semplicemente e
disinteressatamente,  la  gioia  di  quei momenti,
con la  speranza che  continuassero a divulgare
 

Amore Gioia e Felicita`!

Gianfrancesco Bambino